Esposizione all’amianto dei lavoratori.

L’onorevole Ragusa chiede riconoscimenti benefici previdenziali

“Chiedo il riconoscimento dei benefici previdenziali derivanti dall’esposizione all’amianto dei lavoratori della provincia di Ragusa”. Ad affermarlo è l’On. Orazio Ragusa, che si schiera a fianco dei lavoratori, che durante la loro attività sono venuti a contatto con l’amianto, per il riconoscimento di tutti gli esposti che in questi anni hanno visto lesi i propri diritti.  “Bisogna subito attivarsi e collaborare con tutti gli enti competenti in materia – continua Ragusa- , dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Presidente della Regione Sicilia, all’Inail provinciale, regionale e nazionale, all’Inps provinciale, regionale e nazionale, all’Ispettorato del lavoro, affinché i lavoratori della provincia di Ragusa siano tutelati sotto il profilo previdenziale col riconoscimento di questo diritto” .  L’intervento ministeriale – prosegue l’On. Ragusa- riguarda solamente quindici siti escludendo la Sicilia, il mancato riconoscimento sta portando ad una proliferazione di azioni legali nei confronti degli Enti preposti con la conseguenza di strascichi giuridici che rendono un miraggio il diritto e il riconoscimento economico dei lavoratori interessati.  “E’ doveroso eliminare questa discriminazione – conclude Ragusa- di cui sono oggetto i lavoratori siciliani, per ridare serenità e dignità a tutti quei lavoratori che hanno contribuito, attraverso la loro attività, alla crescita socio-economica della provincia di Ragusa”.